Assicurazione invalidità (AI)

Il Codice delle obbligazioni (CO) impone ai datori di lavoro di continuare a versare la retribuzione in caso di malattia o incidente per un periodo limitato. Quest’ultimo dipende dalla durata dei rapporti di lavoro. A certe condizioni, il datore di lavoro può liberarsi dalla sua obbligazione di continuare a pagare il salario concludendo un’assicurazione collettiva di indennità giornaliere secondo la LAMal, l'indennità giornaliera assicurata sarà pagata per 720 giorni su 900 giorni consecutivi, a condizione che l’incapacità di lavoro sia almeno pari al 50%.

Assicurazione-infortuni

In forza della legge federale sull’assicurazione-infortuni (LAA), l’assicurazione-infortuni è obbligatoria per tutti i dipendenti che lavorano in Svizzera. L’assicurazione-infortuni obbligatoria è un’assicurazione di persone che mira a coprire le conseguenze economiche di incidenti professionali, di incidenti non professionali e di malattie professionali. Attraverso le sue prestazioni, essa contribuisce a ovviare ai rischi per la salute e la capacità di guadagno a cui sono esposte le persone assicurate vittime di incidenti o affette da una malattia professionale.

Assicurazione-malattia

Tutte le persone domiciliate in Svizzera devono essere iscritte all’assicurazione obbligatoria per le cure mediche secondo la legge federale sull’assicurazione-malattia (LAMal). L’assicurazione-malattia sociale garantisce a ciascuno l’accesso a cure mediche di buona qualità in caso di malattia o in caso di incidente nell’ipotesi in cui un’assicurazione-incidenti non assuma la presa in carico.
Tutte le persone domiciliate in Svizzera hanno l’obbligo di assicurarsi. La persona assicurata ha la libera scelta del suo assicuratore. Adulti e bambini sono assicurati individualmente.

Attitudine al posto di lavoro

Si tratta della capacità del lavoratore di fare il suo lavoro in maniera sicura ed efficace. La Suva può decidere di escludere da un lavoro pericoloso (inidoneità) un lavoratore al quale si applicano le prescrizioni sulla prevenzione in materia di medicina del lavoro, o di autorizzarlo ad eseguire quel lavoro a certe condizioni (idoneità condizionata).
Il datore di lavoro riceve una copia della decisione. Se il lavoratore è in grado di eseguire senza condizioni il lavoro di cui trattasi (idoneità), la Suva informa questo così come il datore di lavoro. L’inidoneità non può essere pronunciata se non nell’ipotesi in cui il lavoratore sia seriamente minacciato dal proseguimento dell’attività esercitata sino a quel momento. Essa può essere temporanea o permanente. La decisione deve attirare l’attenzione del lavoratore sulle possibilità che egli ha di essere tutelato e risarcito.

Abilità lavorativa

L’abilità lavorativa può essere descritta come l’equilibrio che si crea tra risorse individuali e aspetti più inerenti al lavoro. L’abilità lavorativa è condizionata anche dal contesto extralavorativo. Le risorse individuali includono: (1) abilità fisiche e funzionali; (2) competenze e conoscenze; (3) valori, attitudini e motivazione. Relativamente agli aspetti lavorativi, questi comprendono il contenuto dell’attività lavorativa, l’ambiente e l’organizzazione del lavoro e la leadership. (Fonte)